Semalt spiega come combattere i malware botnet

L'uso delle botnet è un fenomeno relativamente nuovo. Il loro uso negli attacchi degli ultimi dieci anni ha comportato danni costosi per le vittime. Pertanto, ci sono molti sforzi per proteggere dai malware botnet o per spegnerli del tutto, ove possibile.

Ivan Konovalov, l'esperto di Semalt , spiega che la parola botnet è composta da due parole: Bot, che si riferisce a un computer infetto da virus, e Net, che è una serie di reti collegate tra loro. È impossibile per le persone che sviluppano e controllano malware gestire i computer in cui eseguono l'hacking manualmente. Pertanto, risultano nell'uso di botnet che lo fanno automaticamente. Il malware utilizza la rete per diffondersi ad altri computer.

Quando il tuo computer viene infettato da malware e diventa parte di una botnet, quello che lo controlla può eseguire i processi in background da remoto. Queste attività potrebbero non essere visibili alle persone che utilizzano una larghezza di banda Internet inferiore. Un prodotto anti-malware è il modo migliore per rilevare la presenza di malware. In alternativa, gli utenti esperti di tecnologia possono guardare i programmi attualmente in esecuzione o installati sul sistema.

Una botnet è il lavoro di una persona con intenti maliziosi. Hanno diversi usi come l'invio di spam e il furto di informazioni. Maggiore è il numero di "robot" in proprio possesso, maggiore è il danno che possono causare. Ad esempio, le bande criminali organizzate usano le botnet per rubare informazioni finanziarie per commettere frodi o spiare utenti ignari e utilizzare le informazioni ottenute illegalmente per estorcerle.

Il server di comando e controllo funge da punto di accesso principale da cui altri computer si connettono alla rete. Per la maggior parte delle botnet, se il server di comando e controllo si arresta, l'intera botnet collassa. Vi sono tuttavia alcune eccezioni a questo. Il primo è dove le botnet usano comunicazioni peer-to-peer e non dispongono di un server di comando e controllo. Il secondo sono le botnet che hanno più di un server di comando e controllo ubicato in diversi paesi. È più difficile bloccare i robot che si adattano a questa descrizione.

Gli stessi rischi che la gente teme dai programmi malware si applicano anche alle botnet. Gli attacchi più comuni sono rubare informazioni sensibili, sovraccaricare i server di siti Web con l'intenzione di farli cadere o inviare spam. Un computer infetto che fa parte di una botnet non appartiene al proprietario. L'attaccante lo esegue da remoto e principalmente per attività illegali.

Le botnet rappresentano una minaccia per i dispositivi aziendali e personali. Tuttavia, i dispositivi aziendali hanno protocolli di sicurezza e monitoraggio migliori. Inutile dire che hanno dati più sensibili da proteggere.

Nessun gruppo particolare è più vulnerabile dell'altro. Il malware utilizzato può assumere forme diverse a seconda del gruppo target previsto.

Conficker è la più grande botnet attualmente registrata poiché era noto per infettare i computer molto rapidamente. Tuttavia, gli sviluppatori non sono mai riusciti a usarlo a causa della maggiore attenzione e controllo che ha attirato dalla comunità di ricerca. Altri includono Storm e TDSS.

ESET ha recentemente scoperto una botnet nella sua indagine sull'operazione Windigo. Aveva infettato oltre 25.000 server. Il suo scopo era reindirizzare i contenuti dannosi ai computer degli utenti, rubare le loro credenziali e inviare messaggi di spam ai contatti su tali computer.

Nessun singolo sistema operativo è al sicuro dagli attacchi di software dannoso. Le persone che utilizzano dispositivi Mac hanno una certa familiarità con il malware Flashback.

Prevenzione contro le botnet

  • Un programma anti-malware è un punto di partenza per combattere le botnet. Identificare possibili malware nel traffico di rete è facile.
  • Aumentare la consapevolezza ed educare le persone in merito alla minaccia. Le persone devono rendersi conto che i computer infetti rappresentano una minaccia per se stessi e gli altri.
  • Porta offline tutti i computer infetti e esegui controlli approfonditi sulle unità per assicurarti che siano puliti.
  • Uno sforzo collaborativo da parte di utenti, ricercatori, ISP e autorità.